Home / Lifestyle  / ROSSO

ROSSO

                                                                     

img_6598

                                                                                      ROSSO come … Le emozioni che salvano la vita

                                                                                ROSSO come … il circo, le giostre e le feste migliori

                                                                       ROSSO come … le amiche, gli amori e le anime dannate

                                      ROSSO come … i film che vorresti rivedere e le storie che vorresti rileggere

                                                                                     ROSSO come …la sconfitta sulla quale brindiamo

                                                                                                             ROSSO come … Le perfette illusioni

                                                                        ROSSO come … Le fragole, il sangue e il fuoco che brucia

                                                                                                           ROSSO come … Il desiderio di volare

                                                                                                               ROSSO come … Regalare un sogno

 

NERO ci ha raccontato come l’amore può essere drammatico, lugubre, ma anche energico e divertente. Lo ha fatto, grazie alla magia creata in scena, da Gisella Zilembo, con coreografie poetiche, scanzonate e che hanno avuto il potere di coinvolgere il pubblico in ogni istante.

BIANCO è stato un wedding tea, ispirato alla tradizione inglese, dove tra pasticcini e miscele pregiate, l’amore si è mostrato nella sua veste più candida, in un’atmosfera fatata e metafisica. I danzatori sono stati gli interpreti dei sentimenti vivi e vividi che conducono al per sempre. Questo è stato possibile anche grazie alla presenza di due nomi d’eccezione del mondo della danza: Barbara Protti e Tiziano Mietto.

ROSSO è la rappresentazione dell’amore senza il quale è impossibile vivere, che brucia, arde e consuma. Questa volta il filo conduttore creato ad hoc per le cene colorate proposte dal cartellone della Muratella Events è il circo, non solo quello visibile, come ci insegna Federico Fellini, sotto il tendone, ma quello che avviene nella vita di ognuno di noi, in ogni occasione. Ed è proprio sulla colonna sonora di 8 e mezzo di Nino Rota che ROSSO inizia. Gli artisti come i personaggi del circo si mostrano nei loro abiti migliori; così incontriamo giocolieri, trapezisti, uomini forzuti, capo comici e bellezze rare. Tutti fanno festa e conducono il pubblico a far festa con loro.

Mentre vengono servite le pietanze, grazie allo chef Diego Crippa anche il menù è a tema rouge, la performance prosegue in un silenzio e in una partecipazione eccellenti e coinvolgenti. Fino alle musiche del El Tango di Roxanne dove l’aria diventa palpabile, le forchette si fermano, gli sguardi sono tutti concentrati sul centro del giardino d’inverno dove si sta svolgendo una danza sensuale e magnetica che richiama l’amore straziante e magnifico raccontato nel musical Moulin Rouge. 

Il finale è un’esplosione allegria che dai danzatori passa al pubblico che insieme riempiono la sala-palcoscenico con balli scatenati, incontri ed energia.

ROSSO, di scena in scena, è un’incredibile giostra di emozioni dalla quale in maniera giocosa e spumeggiante emergono suggestioni internazionali della tradizione folkloristica. ROSSO è per gli spettatori un viaggio alla scoperta di quel filo che collega ogni situazione della vita in una girandola festosa di sensazioni e passioni. ROSSO è vita. ROSSO è amore. ROSSO è danza.  

Se volete partecipare alle prossime serata a colori e immergervi in ORO tenete d’occhio la pagina Facebook dell’Antico Borgo La Muratella o telefonate per informazioni e prenotazioni:  035.4872233 –hotelmuratella@gmail.com

Articolo scritto da Linda F. collabotrice del blog Anthea’s Fashion. Ecco una sua bio:  37 anni, insegnante, viaggiatrice, scrive di tutto e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Odiava Milano ed ora non riesce più a farne a meno. È diventata la città che può chiamare casa.

img_6595 img_6596 img_6599 img_6601 img_5182 img_6021 img_6611

antheafashionblog@gmail.com

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto