Home / Architecture  / Fuori salone, i must del 2017

Fuori salone, i must del 2017

Milano con il Salone del Mobile e contemporaneamente il Fuorisalone è stata travolta e stravolta da vie popolate di creativi e visitatori, installazioni e food truck e da design in ogni luogo e forma possibile. Sempre più zone

tortona

Milano con il Salone del Mobile e contemporaneamente il Fuorisalone è stata travolta e stravolta da vie popolate di creativi e visitatori, installazioni e food truck e da design in ogni luogo e forma possibile. Sempre più zone della città, a partire da Tortona dove tutto nacque 17 anni fa, è resa più bella, viva e vivida da eventi e ogni tipo di novità.

Noi come una serie di polaroid, scattate qua e là, vi raccontiamo ciò che più ci ha colpito in giro per la città. 

# IN BOVISA – A LETTO CON IL DESIGN

In Bovisa, in una vecchia fabbrica riconvertita, sede di MakersHub + IDEAS Bit, il makerspace più grande d’Italia, a metà strada tra una factory, una casa e un covo bohemien, è nato un ostello temporaneo destinato alla creatività con 40 camere pop-up per esporre e far vivere insieme i designer, le loro creazioni e chi è di passaggio, anche solo per una notte. 

E’ quanto proposto in occasione della Milano Design Week 2017 da “A letto con il DESIGN – Design Hostel” un luogo in cui la vita quotidiana dei progettisti si mischia alle esposizioni per mostrare al pubblico come la condivisione può dare forma compiuta alla creatività. 

Cosa ci ha colpito di più: è un luogo dove antiche macchine tipografiche a caratteri mobili convivono e “parlano” con stampanti 3D di ultima generazione, un luogo dove il marmo e il fumetto diventano materiali di arredo interessanti, un luogo pensato come fucina di idea dove l’innovazione tecnologica è la padrona di casa e dove letti e installazioni coabitano rendendo ognuno parte di un progetto che ha già un futuro tutto da scrivere. 

bovisa (3) bovisa (2) bovisa (1)

# BRERA DESIGN DISTRICT – OFFICINA DELL’ABITARE 

Lo studio di progettazione Address Design, insieme allo stilista di haute couture Maison Gianni Tolentino ed altri partner ha trasformato per il Fuori Salone 2017 il meraviglioso Chiostro e la Sacrestia Monumentale di San Marco in un percorso emozionale e visivo tra arte, moda e design. Così l’evento “Officina dell’abitare e dello stile” è diventato un vero e proprio laboratorio creativo, dove le eccellenze italiane coinvolte hanno espresso attraverso la loro produzione il concetto di saper fare in fatto di arredamento e sartoria solo con il marchio “made in Italy”.

Il lungo colonnato, la sacrestia e i corridoi affrescati sono stati il teatro di un giardino delle meraviglie dove quadri, abiti, installazioni, allestimenti, show cooking di chef stellati hanno trovato il luogo perfetto per farsi conoscere e amare.

brera (1) brera (2) brera (3)

# TORTONA – SUPER STUDIO PIU’

La zona di Tortona, da sempre fulcro del Fuori Salone, ha dei must da visitare, imperdibili di edizione in edizione. Ma per noi, sopratutto quest’anno, il primo premio, ideale di questi distretto lo prende, il SuperStudioPiù che punta tutto sul suo “TIME to COLOR!” proponendo installazioni spettacolari e coloratissime firmate da grandi nomi del design internazionale. 

Il Superstudio di via Forcella è “la cittadella dell’immagine” a Milano, situata nell’ampia area cortilizia dei capannoni compresi tra il numero civico 7 e il numero 13. Il nome “Superstudio” è un omaggio ad un gruppo d’avanguardia fiorentino che negli anni 70 hanno portato avanti una rivoluzione nel campo dell’architettura radicale, investendo anche il design, la moda e altri ambiti; così come si propone di fare, adesso a Milano, questa realtà così interessante e sempre nuova. 

Se tutto questo non dovesse bastare vicinissimo si trovano anche il Museo Armani, i Laboratori Atelier della Scala, il BASE e il MUDEC, il Museo delle Culture di Milano che meritano una visita, approfondita e intensa.

tortona tortona (2) tortona (1)

# VENTURA CENTRALE

È la vera novità di quest’anno: la Stazione Centrale di Milano ha avuto tutte le carte in regola per entrare nelle rotte ufficiali del Fuorisalone. Gli spazi valorizzati sono stati quelli degli ex Magazzini Raccordati collocati sotto i binari della stazione, lato via Ferrante Aporti: otto grandi depositi da più di 300 mq ciascuno, in disuso da più di quindici anni, che non aspettavano altro che essere riaperti. L’occasione è ghiotta e Margriet Vollemberg e soci non se la sono lasciata scappare creando impressionanti giochi di vuoti e pieni, luci ed ombre, consistenze e trasparenze. E la parola d’ordine è vetro in ogni forma possibile.

centrale (3) centrale (2) centrale (1)

# 5 VIE + DESIGN 
La più bella zona di Milano, la più nascosta, la più curiosa
. Dopo essersi fatta scoprire da milanesi e non, per questa edizione, il distretto 5VIE ha deciso di raccontarsi attraverso le micro aree che lo compongono: slarghi, straducole, piccole botteghe e idee innovative. Per noi è stata tappa imperdibile l’Atelier Zeitgeist che è l’indirizzo ideale per chi cerca un regalo importante o ama la cosmetica di lusso, oltre naturalmente al profumo. Qui potete assaporare con calma la miriade di sensazioni che qualche goccia di eau de parfum può scatenare, portandovi in un viaggio evocativo di essenze, sapori, esperienze insieme alle stampe floreali e verdeggianti di Adolfo Carrara Studio Design che ha presentato la sua nuova collezione Mondo Camù. 

5 vie (3) 5 vie (2) 5 vie (1)

Articolo scritto da Linda F. collaboratrice del blog Anthea’s Fashion. Ecco una sua bio:  37 anni, insegnante, viaggiatrice, scrive di tutto e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Odiava Milano ed ora non riesce più a farne a meno. È diventata la città che può chiamare casa.

antheafashionblog@gmail.com

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT