Home / Lifestyle  / Viaggio in Lapponia in inverno

Viaggio in Lapponia in inverno

La seconda tappa del mio viaggio in Lapponia in inverno è Rovaniemi. Ci ero stata qualche anno fa  in estate, ma l'idea di visitarla in inverno mi incuriosiva molto. Rovaniemi è una cittadina finlandese situata

copertina

La seconda tappa del mio viaggio in Lapponia in inverno è Rovaniemi. Ci ero stata qualche anno fa  in estate, ma l’idea di visitarla in inverno mi incuriosiva molto. Rovaniemi è una cittadina finlandese situata al Circolo Polare Artico, famosa in tutto il mondo perché qui ha l’ufficio uno dei personaggi più famosi al mondo, Babbo Natale.

Siamo partite la mattina da Oulu e con il treno abbiamo raggiunto Rovaniemi in circa due ore. Appena arrivate siamo state accolte dal tipico paesaggio lappone, foreste di larici e casette di legno innevate. Soggiorniamo al Lapland Hotel Ounnasvara Chalet, situato poco fuori dal centro città. Un hotel diffuso composto da chalet in legno che ospitano mini appartamenti ideali per famiglie e amici. Il complesso è nel tipico stile lappone ed è situato di fronte all’area sciistica di Ounnasvara. Tutti gli chalet sono dotati di cucina e sauna privata ed offrono una posizione tranquilla e rilassata sul fiume Kemijoki. Dall’hotel il centro città è a circa 3 km, facilmente raggiungibile anche in inverno da una strada pedonale che costeggia quella carrabile.

j h d a

La cittadina di Rovaniemi è una moderna e la sua urbanistica, progettata dall’architetto Alvar Aalto, ricorda le corna di una renna. Nel centro città troverete moltissimi negozi di design finlandese dove acquistare oggetti per la casa ma anche splendidi abiti di designer finlandesi. Per pranzo vi consiglio una sosta al Cafè&bar 21, un bistrò alla moda dove mangiare ottimi waffles salati.

v

La sera, decidiamo di partecipare all’escursione in motoslitta organizzata da Lapland SafarisSiamo partite alle 19 e abbiamo risalito il grande fiume Kemijoki allontanandoci sempre di più dalla città. Fino a poche ore prima non avrei mai pensato di guidare una motoslitta e devo ammettere che avevo anche un po’ di paura…ma una volta partite, complice anche lo splendido paesaggio innevato intorno a me, tutto è sembrato facile e soprattutto emozionante! Abbiamo guidato per una mezzora, risalendo fiumi e sentieri alberati e nel frattempo il tramonto ci regalava uno spettacolo meraviglioso ai nostri occhi. Arrivate nell’accampamento veniamo accolte all’interno di alcune tende tipiche della tradizione Sami per bere del succo ai mirtilli caldo e mangiare della carne alla brace. Qui il cielo è splendente, si possono riconoscere moltissime costellazioni e così decidiamo di fermarci ad ammirarlo sperando di avvistare l’aurora boreale. Il sole sta per tramontare ed ormai intorno a noi le uniche luci che vediamo sono i fuochi accesi all’interno delle tende…c’è un’atmosfera magica. Finalmente un bagliore appare ai nostri occhi, è molto debole ma capiamo che si tratta dell’aurora boreale. E’ stato emozionante. E’ ormai ora di tornare e ci rimettiamo alla guida della nostra motoslitta per tornare in centro città. E’ stata una notte speciale.

moto l k g f e c copertina b

La mattina seguente andiamo a fare visita al simpatico vecchietto che abita qui, Babbo Natale (o Santa Claus). Il villaggio di babbo Natale è situato poco fuori dal centro città e quindi prendiamo un taxi. L’atmosfera del villaggio è davvero magica e la neve lo rende ancora più affascinante. Sulla piazza centrale un insegna indica “Santa is here” e così entriamo in questo mondo fatato fatto di elfi e renne. All’ingresso un grande ingranaggio rallenta il tempo per permettere a Babbo Natale di consegnare i regali ai bambini di tutto il mondo nella stessa notte. Le lettere provenienti da bambini di tutto il mondo vengono conservate qui, luogo da cui i partono tutti i regali che consegnerà Babbo Natale nella notte di Natale. Un elfo ci viene incontro e ci chiede se vogliamo incontrare il simpatico vecchietto. Entriamo nel suo studio e lo salutiamo, Babbo Natale parla moltissime lingue tra cui anche l’italiano e scambiamo qualche parola con lui, scattiamo una foto con lui e poi ci saluta così: “Ci vediamo a Natale!”…mi sono sciolta 😀

Dopo questa visita speciale andiamo a visitare l’ufficio postale di Babbo Natale, dove le letterine da tutto il mondo vengono raccolte e catalogate dagli elfi. Anche l’ufficio postale è un luogo delizioso e qui e nei negozi limitrofi potrete anche acquistare molte decorazioni natalizie da riportare a casa.

aa i hh m x z

bb

Foto scattate con Canon 80D 24-70mm; Canon G7X; Canon SX720

 

 

antheafashionblog@gmail.com

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT