Home / Fashion  / Milano Fashion Week Febbraio 2019

Milano Fashion Week Febbraio 2019

La Milano Fashion Week di Febbraio 2019 ci ha svelato le collezioni Autunno Inverno 2019-2020 delle più importanti maison di moda e le ultime creazioni degli stilisti italiani, ma è stata anche  accompagnata anche da

9fashion week 19_resized_20190225_071237810

La Milano Fashion Week di Febbraio 2019 ci ha svelato le collezioni Autunno Inverno 2019-2020 delle più importanti maison di moda e le ultime creazioni degli stilisti italiani, ma è stata anche  accompagnata anche da party, eventi ed inaugurazioni.
Se da una parte l’assoluta protagonista di questa settimana è senza dubbio la moda, che per qualche giorno travolge tutto e tutti e colora le strade di Milano, dall’altra la città è un’esplosione di tutto ciò che di meglio può accadere in fatto di fashion, food e lifestyle.

# Milena Andreade

Milena Andrade, stilista brasiliana di origini italiane, ha fondato l’omonimo brand di jeans femminili, comodi e versatili, adatti ad ogni occasione. I suoi modelli su misura e dal fit impeccabile si distinguono per la ricercatezza dei materiali, la perfezione del taglio e delle cuciture, lo stile elegante, ma sempre sensuale.

La sfilata, della collezione autunno/inverno 2019, per presentare questi jeans esclusivi si è tenuta alla presenza di vip e stampa e ha avuto come sottofondo la canzone degli anni Novanta “Day by day” della cantante Regina Aparecida Saraiva, amica della stilista che ha presenziato alla sfilata.

# Martino Midali

Le creazione di Martino Midali nascono da un sapiente lavoro di un team creativo dedicato che, partendo dalla storia e dai capi iconici del Main Brand, che sono reinterpretati in versione più contemporanea adattando le vestibilità e lo stile ad una consumatrice più giovane senza però tradire il proprio forte DNA fatto di linee morbide e fluide.

La collezione autunno/inverno 2019 di Martino Midali trae ispirazione dal quotidiano, dai viaggi e dalle vibrazioni positive del mondo, per realizzare abiti per l’universo femminile “on the road”, il luogo in cui nascono le tendenze e si modificano gli stili.
Lo show room di Milano, completamente rinnovato, si è animato da forme minimal, colori sgargianti e significati affascinanti che rispecchiano appieno il mood della collezione.

# Tascaro

Che ci fa un bacaro a Milano? Il merito è di Sandra Tasca, origini venete e ormai stabilmente residente in città, tanto da sentire la mancanza di un rituale gastronomico – ma prima ancora sociale – che è tipico della cultura veneziana. In Laguna, il bacaro è simbolo di una cucina popolare che si tramanda nel tempo, senza troppi fronzoli e legata principalmente al momento dell’aperitivo, quando i cicheti del giorno accompagnano uno spritz o un’ombra di vino. A Milano, dove il momento dell’aperitivo, pur molto in voga, è legato a regole più formali, Sandra, forte della sua esperienza pregressa nel mondo della ristorazione, cerca di importare una filosofia di mangiare, più che un semplice format gastronomico.
Da Tascaro, zona porta Venezia, si provano spritz declinati in tante maniere, proprio come a Venezia: nella variante con vino e selz, Aperol, Campari, Select e Cynar. In alternativa? C’è sempre un’ombreta, ossia un calice di vino. Mentre il menu è suddiviso tra cichéti, i caratteristici assaggi in piccole porzioni, e tàscari, una rivisitazione dei tramezzini creata ad hoc per il locale: bocconi di pane morbido (simili a tasche) ripieno di specialità come la lingua con la salsa verde o i moscardini in umido.

# Abiti da star

Abiti da star: quelli indossati negli anni Sessanta al cinema e fino agli anni Novanta nella vita privata da Rosanna Schiaffino, attrice che ha lavorato con Rossellini, Lattuada, Rosi e che è stata moglie di Giorgio Falck, nata nel 1939 e scomparsa, nel 2009, nella sua Milano. Una collezione entrata da poco a far parte del patrimonio del museo di Palazzo Morando, che apre al pubblico il prezioso guardaroba con un progetto espositivo promosso dal Comune di Milano-Cultura e curato da Enrica Morini e Ilaria De Palma. Un modo per raccontare, attraverso gli abiti, non solo la storia della moda, ma anche il mondo delle stelle e delle grandi milanesi.

Gli abiti dell’attrice, proposti nelle sale dedicate all’esposizione della collezione tessile, testimoniano i suoi cambiamenti di stile dettati non solo dall’epoca, ma anche dalla carriera e dalla vita privata. Fin dagli esordi come attrice, infatti, fondamentali furono le scelte degli abiti e degli stilisti che ne caratterizzarono l’immagine, permettendo alla Schiaffino di cambiare look e di rimanere sempre al passo con i tempi.

# Adorn

Adorn,il brand di hairstyling dell’azienda fiorentina Ludovico Martelli, è stato beauty partner per la presentazione della collezione Autunno/Inverno 19-20 di Alessandro Enriquez.

Alessandro Enriquez ha presentato il nuovo tema della collezione, scegliendo di raccontare l’amore e la seduzione in chiave ironica, del tutto unica e chiedendo ad una selezione di donne una personale traduzione in codici femminili dei suoi capi “illustrati”.

In supporto ad Alessandro nella creazione dell’immagine delle sue donne icona che riportano alla memoria “dive dello schermo anni ‘50”, ci sono stati i prodotti Adorn che ha contribuito come con una magia a realizzare l’hairstyling perfetto, con cura e qualità.

articolo scritto da Linda Fiumara

 8fashion week 19_resized_20190225_071238264 7fashion week 19 6fashion week 19 5fashion week 19 4fashion week 19 3fashion week 19 2fashion week 19 1fashion week 19

antheafashionblog@gmail.com

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto